Il Webinar de Il Melo sul lavoro con la famiglia nell’alta conflittualità

Un webinar per presentare il nuovo servizio DYAS, creato dall’Associazione Il Melo di Torino, è andato in rete nel pomeriggio di venerdì 17 gennaio, con la partecipazione di un buon numero di specialisti e operatori. Titolo dell’incontro: “Il lavoro con la famiglia nell’alta conflittualità. Traiettorie di intervento e sinergie possibili tra contesto giuridico e ambito privato”.

Il servizio Dyas propone tre differenti interventi finalizzati a promuovere la sana evoluzione del sistema famigliare:

Coordinazione Genitoriale,

Facilitazione Genitoriale,

Mediazione Famigliare.

DYAS offre percorsi di supporto brevi e mirati, rivolti ai diversi sottosistemi relazionali primari della famiglia, come la diade coniugale-parentale e la diade genitore-figlio, centrati sul minore potenzialmente a rischio di un danno evolutivo a causa della sua esposizione e/o coinvolgimento in un conflitto in stallo.

Di seguito i video del webinar

Introduzione di Sabrina Farci (presidente Associazione Il Melo) e intervento di Miriam Lutzu ( psicologa e psicoterapeuta sistemico-relazionale

“Progetto Dyas: modello concettuale e applicazione operativa”. Elda Maresca, psicologa e psicoterapeuta sistemico-relazionale

“Quando e come pensare a Dyas, il punto di vista legale”. Chiara Baglioni, avvocato e specialista in diritto del minore e di famiglia, curatrice del minore presso il Tribunale Ordinario e per i Minorenni di Torino

Tavola rotonda. Interventi, domande, risposte. Presentazione di alcuni casi

Un corso per diventare Tutor dell’Apprendimento

L’Associazione “Il Melo” propone un corso online rivolto a studenti e neolaureati in Psicologia per formarsi come Tutor dell’Apprendimento. 

Sono previsti 4 incontri in orario serale su piattaforma Zoom, con possibilità di supervisione nei mesi successivi.

Le iscrizioni scadranno venerdì 1 ottobre 2021.

Per informazioni cliccare sul seguente link

https://forms.gle/Y5twhngf3USS8iAf7

Webinar gratuito: “Il lavoro con la famiglia nell’alta conflittualità”


L’ Associazione Il Melo presenta il webinar gratuito
IL LAVORO CON LA FAMIGLIA NELL’ALTA CONFLITTUALITÀ:
TRAIETTORIE D’INTERVENTO E SINERGIE POSSIBILI TRA CONTESTO GIURIDICO ED AMBITO PRIVATO

Venerdì 17 Settembre 2021 – 16.00/18.30 piattaforma ZOOM

Durante il Webinar verrà presentato un nuovo servizio dell’Associazione: DYAS

Il servizio propone tre differenti interventi finalizzati a promuovere la sana evoluzione del sistema famigliare: Coordinazione Genitoriale, Facilitazione Genitoriale, Mediazione Famigliare.DYAS offre percorsi di supporto brevi e mirati, rivolti ai diversi sottosistemi relazionali primari della famiglia, come la diade coniugale-parentale e la diade genitore-figlio, centrati sul minore potenzialmente a rischio di un danno evolutivo a causa della sua esposizione e/o coinvolgimento in un conflitto in stallo.

Per iscriversi è unicamente necessario collegarsi al link sottostante, o a quello presente sulla locandina, e compilare il form

CLICCARE PER ISCRIVERSI


Il Webinar prevede un numero massimo di partecipanti pertanto le adesioni verranno accettate, fino ad esaurimento posti, secondo l’ordine e la data di iscrizione. 
Chi avesse delle difficoltà nella procedura di iscrizione può contattarci all’indirizzo iscrizioni.associazioneilmelo@gmail.com

Il servizio Dyas per famiglie e minori


L’Associazione IL MELO ha dato vita a un servizio rivolto a famiglie che si trovano in una condizione di trasformazione imprevisto e inatteso che rischia di produrre disequilibri e dinamiche conflittuali con conseguenze soprattutto per i minori del nucleo famigliare.

Elda Maresca, psicologa e psicoterapeuta, collaboratrice de IL MELO, ci spiega in questo video che cos’è il servizio DYAS

Nuovi servizi al “Melo”: neuropsicologia dell’età evolutiva e “Dyas” per le famiglie


Due nuovi servizi entrano a far parte dell’offerta dell’Associazione Il Melo rivolta a bambini e famiglie.

In questi giorni nella sede di corso Francia 147 ha preso il via il Servizio di Neuropsicologica dell’età evolutiva che si occuperà della valutazione psicodiagnostica e della presa in carico di bambini e adolescenti con ritardo dello sviluppo, difficoltà in ambito scolastico e disturbi del comportamento.

L’equipe del Servizio di Neuropsicologia dell’età evolutiva è formata dalle dottoresse Cristina Ariano, Daniela Cazzari e Claudia Giannetti

L’Associazione Il Melo propone dei percorsi di valutazione psicodiagnostica e di intervento rivolti a bambini e adolescenti che presentano.

L’altra novità è rappresentata dal Servizio “DYAS, Relazioni Famigliari” che si occuperà di presa in carico di coppie e famiglie alle prese con difficoltà relazionali, conflitti, separazioni. Gli strumenti proposti saranno: la mediazione famigliare, la coordinazione genitoriale e la facilitazione genitoriale.

L’équipe che si occuperà di tale servizio è formata dalle dottoresse Miriam Lutzu e Elda Maresca.

Un incontro per genitori (ed educatori) coraggiosi

E’ una opportunità di approfondimento preziosa quella offerta dal CentroMoses martedì 15 dicembre alle 20.45 in diretta web: Haim Omer e Daniele Piacentini presenteranno il loro ultimo volume, “Genitori Coraggiosi”, appena uscito nelle librerie edito da Franco Angeli.

Per le iscrizioni, cliccare qui
15-12-2020 / ore 20.45

Un libro che offre risposte a a una duplice sfida che tutti i genitori devono affrontare al giorno d’oggi:

1 – i bambini e i ragazzi sono esposti a una quantità di tentazioni, influenze e stimoli problematici senza precedenti

2 – i genitori sono in una posizione più debole e sono più isolati rispetto al passato. 

Come posso quindi proteggere mio figlio da tentazioni e influenze negative? Come posso sostenerlo nell’affrontare ansie e paure? Come posso aiutarlo a frequentare la scuola serenamente e con buoni risultati? Come posso difenderlo dai pericoli del mondo digitale?

Durante la presentazione gli autori parleranno di:

– come riguadagnare un ruolo di leadership nell’educazione dei tuoi figli;
– evitare comportamenti dannosi e impulsivi;  
– trovare la forza e il coraggio per agire quando necessario; 
– prevenire conflitti ed escalation e ad essere coinvolto in maniera sana ed equilibrata nella vita dei tuoi figli.

L’incontro può essere particolarmente interessante per genitori, educatori, insegnanti, pedagogisti, psicologi. Durante l’incontro sarà possibile interagire con i relatori attraverso domande e interventi.

Carla Garlatti nuova Garante per l’infanzia e l’adolescenza


Il nuovo presidente dell’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza é Carla Garlatti. Lo hanno deciso d’intesa i presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico, al termine di una procedura che ha previsto un avviso pubblico di anifestazione
d’interesse.

Nata a Udine nel 1957, Garlatti é magistrato dal 1986 ed è attualmente presidente del Tribunale per i minorenni di Trieste.
In precedenza ha ricoperto l’incarico di giudice nei Tribunali di Udine, Milano, Venezia e Padova, di consigliere della Corte d’appello di Venezia e magistrato addetto all’Ufficio legislativo del ministero della Giustizia dal 2011 al 2016.

La nomina di Carla Garlatti è accolta con soddisfazione dal CISMAI

Il Coordinamento Italiano dei Servizio contro il maltrattamento e l’abuso all’infanzia che più volte aveva sottolineato la necessità che si giungesse presto alla nomina, assicura piena disponibilità alla collaborazione con l’Autorità Garante: tanto è il lavoro che ci attende, anche alla luce della preoccupante situazione, segnata dalla pandemia da Covid-19, in cui si trovano i minori di età, in particolare quelli che vivono in condizioni di fragilità.

L’alto profilo professionale di Carla Garlatti costituisce una garanzia per il compito importante e determinante cui è stata chiamata. Il CISMAI assicura il suo contributo per dare continuità alle collaborazioni già attivate e alle iniziative che la Garante vorrà intraprendere, a tutela delle bambine, dei bambini e dei ragazzi”, commenta Giovanni Visci, Presidente del CISMAI.

Corso on line: la Nuova Autorità. Prevenire comportamenti a rischio e violenti in famiglia, nelle comunità, nelle istituzioni

Quattro giorni di formazione On Line sulla “Nuova Autorità”, metodo per gestire comportamenti a rischio e violenti in famiglia, nelle comunità e nelle istituzioni. Le date: 30-31 ottobre; 27 e 28 novembre 2020.

Organizzano: Agenzia Riflessi, Fondazione Paideia, Associazione Il Melo, Cooperativa Paradigma
 

Gli anni passano,  i figli crescono,  le mamme e i papà invecchiano, recita un detto popolare

Di sicuro i tempi cambiano e la società non è più la stessa.

Osservazione banale si dirà.

Una cosa certa è che da un po’ di anni, se non decenni, assistiamo al fenomeno del collasso dell’autorità genitoriale ed educativa. Una delle conseguenze è il drammatico aumento della violenza e della delinquenza tra i bambini e gli adolescenti.

Il modello dell’autorità basato sull’intimidazione, sulla cieca obbedienza e sulla forza bruta pare essere ormai tramontato ed è un bene che sia così; genitori ed educatori sono restii ad applicarlo e non sembrano avere nostalgia dei tempi in cui quel modello educativo era prevalente.

Per i genitori e gli educatori, però, rimane aperta la questione: com’è possibile “restaurare”  l’autorità adeguandola ai valori sociali attuali? Come possono, genitori ed educatori, esercitare la loro autorità mantenendo i valori di autonomia e di pluralismo culturale?

Emerge il bisogno di una nuova autorità.

Un concetto, quello di nuova autorità, elaborato da Haim Omer, psicoterapeuta, ricercatore e docente di psicologia all’Università di Tel-Aviv.

Il modello di intervento declinato da Haim Homer nel suo libro “La Nuova Autorità”, sarà al centro del corso formativo on line di 4 giornate organizzato da Agenzia Riflessi con Fondazione Paideia, Associazione Il Melo e Cooperativa Paradigma.

Le date del corso sono: 30 e 31 ottobre; 27 e 28 novembre.
Il corso è in promozione per le iscrizioni che perverranno entro il 10/10/2020!

 

Il corso su “La Nuova Autorità” diventa ON LINE

Per offrire a tutti maggiori possibilità di partecipazione, il corso su “La Nuova Autorità” – organizzato da Agenzia Riflessi in collaborazione con la Fondazione Paideia, l’Associazione Il Melo e la Cooperativa Paradigma – diventa ONLINE!

Una grande occasione: per la prima volta in Italia è organizzato un corso formativo di 4 giornate che esporrà il modello d’intervento declinato da Haim Omer nel libro “La Nuova Aurorità”.

Il corso pone le basi della pratica della Resistenza Non Violenta in numerosi campi di applicazione: famiglia, comunità, istituzioni….
Il corso è in promozione per le iscrizioni che perverranno entro il 10/10/2020!

Le date del corso sono il 30 e 31 ottobre e il 27 e 28 novembre 2020
La “Nuova Autorità”. Una metodologia di lavoro per gestire i comportamenti a rischio e violenti in famiglia, nelle comunità, nelle istituzioni

“La Nuova Autorità”: un corso per gestire i comportamenti a rischio e violenti

“La “Nuova Autorità”. Una metodologia di lavoro per gestire i comportamenti a rischio e violenti in famiglia, nelle comunità, nelle istituzioni!

E’ il titolo del corso rivolto a psicologi e psicoterapeuti, psichiatri e neuropsichiatri infantili, educatori, assistenti sociali.

La proposta é  dell’Agenzia Formativa Riflessi e della Scuola di Resistenza Non Violenta (NVR) di Israele , in collaborazione con l’Associazione Il Melo e la Cooperativa Paradigma

Il corso base, oltre ad illustrare i fondamenti teorici del modello di Haim Omer, offre gli strumenti per poter mettere in pratica il programma operativo per combattere i comportamenti a rischio e la violenza in famiglia e nei contesti comunitari.

Haim Omer nel libro “La Nuova Autorità” (Edi Ermes editore, 2016), presenta il concetto di “nuova autorità”.

La “nuova autorità” differisce dalla vecchia perché si fonda:

  • sull’autocontrollo e sulla perseveranza rispetto al mero controllo del bambino,
  • sul concetto di presenza genitoriale piuttosto che sul concetto di potere genitoriale,
  • su una rete di sostegno e non su una rigida gerarchia,
  • sulla pazienza invece che sulla minaccia,
  • sulla resistenza non violenta piuttosto che sulla forza fisica,
  • sulla trasparenza e non sulla segretezza.

La proposta formativa  pone le basi della pratica della Resistenza Non Violenta in numerosi campi di applicazione: famiglia, comunità, scuola.

Nel corso saranno presentate i concetti-chiave della teoria della Resistenza Non Violenta  e le  strategie fondamentali per applicarla.

Tra queste saranno approfondite:  l’Annuncio , il Sit-In, il Supporto della rete di sostegno e la Riparazione.

Tipologia della didattica

Il percorso è articolato in 4 giornate di formazione consecutive.

Le diverse giornate formative saranno strutturate, in parte con lezioni teoriche e in parte con  lavori  di gruppo ed esercitazioni.

Per offrire la possibilità di meglio comprendere questa nuova idea  e sperimentare lo strumento pratico della Resistenza Non Violenta  la metodologia didattica prevede l’attivazione dei partecipanti attraverso simulazioni, role playing, analisi e discussioni di situazioni concrete.

Il corso si svolge in lingua inglese con traduzione consecutiva.

Docenti

Irit Schorr-Sapir è psicologa clinica. È direttrice e co-fondatrice, con Haim Omer, della Scuola di Resistenza Non Violenta e della Nuova Autorità di Israele. È anche direttrice del Centro clinico della ADHD presso il Centro medico pediatrico Schneider di Israele. Negli ultimi vent’anni ha contribuito alla divulgazione dell’approccio della Nuova Autorità (NA) e della Resistenza Non Violenta (NVR). Ha sviluppato tecniche terapeutiche basate sulla NVR, compresi manuali di intervento per la ADHD, per la violenza tra fratelli, per la fobia scolare, per la costruzione dell’alleanza scuola famiglia, e per l’utilizzo della Nuova Autorità nelle scuole. Irit è un supervisore esperto e trainer nell’approccio NVR e NA in Israele e nel mondo. È inoltre docente presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Tel- Aviv.

Tel Fisher è psicologo, laureato in Psicologia Clinica presso l’Università di Tel-Aviv e con un attestato in conduzione di gruppi. Si è laureato con una tesi sul tema della Cura Vigile, che è stata la base per uno dei capitoli del libro di Haim Omer sulla cura vigile.  Segue genitori e conduce gruppi di genitori con il metodo della NVR presso il Centro medico pediatrico Schneider di Israele. 

Destinatari

Il corso è rivolto a: psicologi e psicoterapeuti, psichiatri e neuropsichiatri infantili, educatori, assistenti sociali.

Gli iscritti riceveranno un certificato dalla Scuola NVR (Not Violent Resistance) di Israele, che attesta la partecipazione al corso base per professionisti.

Costi e condizioni di pagamento

  • Per iscrizioni entro il 15 settembre 2020 il costo del corso (4 incontri di 7 ore) è è di € 590,00.
  • Per iscrizioni entro il 15 ottobre 2020 (termine ultimo) il costo è di € 690,00.

Modalità di pagamento

È possibile effettuare il pagamento sul sito esclusimente tramite PayPal e Carta di Credito.
Le Cooperative, i Consorzi, le Istituzioni che fossero interessate ad iscrizioni multiple, e tutti coloro che non possono formalizzare l’iscrizione con pagamento elettronico, possono fare richiesta di iscrizione tramite apposito form a questo link.

La partecipazione al seminario è riservata agli utenti registrati, pertanto solo dopo aver effettuato l’accesso comparirà il pulsante “Aggiungi al carrello”.
ACCEDI