L’Associazione Il Melo propone dei percorsi di valutazione psicodiagnostica e di intervento rivolti a bambini e adolescenti che presentano

· ritardi dello sviluppo,

· difficoltà afferenti all’ambito scolastico,

· disturbi del comportamento.

Nello specifico, la valutazione psicodiagnostica si caratterizza per l’impiego di diversi strumenti conoscitivi, quali il colloquio clinico, l’osservazione, l’uso di batterie di test e interviste, questionari specifici per l’età evolutiva, che consentono al clinico di indagare il funzionamento del soggetto e di “dare un nome” alla problematica o alla difficoltà presentata.

In particolare gli obiettivi della valutazione psicodiagnostica in età evolutiva sono:

identificare le ragioni e i fattori che hanno portato il bambino/ragazzo alla valutazione;
ottenere un quadro accurato del funzionamento evolutivo del bambino/ragazzo, della natura e del livello delle sue difficoltà
identificare i fattori individuali, familiari e ambientali che possono spiegare, influenzare o migliorare le difficoltà del bambino/ragazzo
stabilire se è presente un disturbo psicopatologico e, nell’eventualità fare una diagnosi differenziale;
stabilire se è necessario un trattamento e sviluppare un progetto di intervento terapeutico, rendendo pienamente partecipe il bambino/ragazzo e la sua famiglia.

All’interno dell’Associazione Il Melo vengono proposti differenti percorsi diagnostici che tengono conto sia dell’età del bambino/adolescente, sia delle figure professionali necessarie.

ETÀ PRESCOLARE

· screening telefonico
– colloquio anamnestico con entrambi i genitori
– osservazione genitore/bambino
– osservazione gioco libero/strutturato
– incontri per valutazione livello di sviluppo/cognitivo
– colloquio di restituzione comprensivo di relazione

ETÀ SCOLARE

Valutazione completa


– screening telefonico
– colloquio anamnestico
– colloqui di inquadramento emotivo-relazionale
– colloqui inquadramento neuropsicologico
– colloquio di restituzione congiunto comprensivo di relazione
– colloquio di restituzione bambino/adolescente

Valutazione Neuropsicologica specifica

· screening telefonico
· colloquio anamnestico
· colloqui inquadramento neuropsicologico
· colloquio di restituzione comprensivo di relazione.

Al termine di tutti i percorsi si prevedono uno o due colloqui conclusivi in cui vengono condivisi e spiegati ai genitori e ai bambini/adolescenti i risultati della valutazione psicodiagnostica e le ipotesi di intervento.

A seconda del tipo di disturbo o difficoltà individuata, l’intervento si può articolare in cicli individuali di trattamento abilitativo/riabilitativo, percorsi di consapevolezza metacognitiva, indicazioni e sostegno a genitori e insegnanti per affrontare e gestire correttamente le difficoltà.

Nel caso di problematiche che necessitano di ulteriori indagini cliniche, specialistiche o di diverse tipologie di trattamento si propone alla famiglia l’invio presso altri specialisti o servizi territoriali di riferimento.

-->